U.M.L. Aderisce al progetto Popolare " Nuova Italia tricolore "

U.M.L. Aderisce al progetto Popolare " Nuova Italia tricolore " - Unione Movimenti Liberazione

 

AVVISO PER IL POPOLO ITALIANO !

 La XVII legislatura della Repubblica Italiana è stata in carica dal 15 marzo 2013, con la prima seduta della Camera dei deputati e del Senato della Repubblica, le cui composizioni sono state determinate dai risultati delle elezioni politiche del 24 e 25 febbraio 2013, indette dopo lo scioglimento delle Camere avvenuto il 22 dicembre 2012.

 Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha sciolto le Camere il 28 dicembre 2017, dando inizio all'iter che porterà a nuove elezioni politiche. I poteri dell'attuale Parlamento sono prorogati, secondo l'articolo 61 secondo comma della Costituzione della Repubblica Italiana, finché non si sarà riunito quello nuovo. Ma!!!!  Rumors dicono che ci riproveranno, lo IUS SOLI è la loro priorità, non il benessere degli Italiani, quindi VIETATO abbassare la Guardia.

Inoltre "sembrerebbe che alle Elezioni Politiche Italiane di questo 2018, ( guarda caso ) vi sono state alcune  improvvise Dichiarazioni di Eminenti Personaggi Italiani ed esteri, che, " dichiaratamente " in un modo o nell’altro sono “ preoccupati ” che il Popolo Italiano si possa scegliere Leaders di Partiti formati da persone che loro definiscono Populisti. Sembrerebbe che vi sia la volontà di detti sommi signori di non Legittimare eventuali governi di centro destra Democraticamente eletti..... a questi signori desideriamo ricordare quanto cosa vuol dire Populismo, andiamo a vedere :

 

Il populismo (dall'inglese populism, traduzione del russo народничество narodničestvo) è un atteggiamento culturale e politico che esalta il popolo, sulla base di principi e programmi ispirati al socialismo; nel linguaggio comune tuttavia il suo significato viene spesso confuso con quello di demagogia. Il populismo può essere sia democratico e costituzionale, sia autoritario. Nella sua variante conservatrice è spesso detto populismo di destra.

 

Prende il nome dall' omonimo movimento populista  sviluppatosi in Russia  tra la fine dell'Ottocento  e l'inizio del Novecento, che proponeva un miglioramento delle condizioni di vita delle classi contadine e dei servi della gleba  attraverso la realizzazione di un socialismo basato sulla comunità rurale russa in antitesi alla società industriale occidentale.

 

In Italia è stato spesso usato con accezione negativa, nei confronti del fascismo o della Lega ma anche di Fratelli d’Italia”, e di vari movimenti leaderistici, spesso affini alla destra, ma anche al centro-sinistra; spesso questi gruppi hanno rifiutato questa etichetta.

 

AVETE CAPITO ?  DUNQUE I “ SIGNORI ” POTENTI ITALIANI ED EUROPEI TEMONO IL POPULISMO PERCHE’ E’ UNA ENTITA’ CHE LOTTA PER IL BENE DEL POPOLO...... MA ALLORA SE LORO SONO CONTRO IL POPULISMO VUOL DIRE CHE SONO CONTRO IL POPOLO ? BEH NEL CASO ANCORA NON LO AVESSI CAPITO E’ IL CASO CHE TU IL 04 MARZO CI PENSI MOLTO MA MOLTO BENE, PERCHE’ SE PUO’ ESSERE VERO COME LO E’ CHE DI FIDUCIA NON NE HAI PIU’ ! E’ ANCHE VERO CHE MAI COME ORA NELLE TUE MANI HAI IL DESTINO DEI TUOI FIGLI, DEI TUOI NIPOTI DELLA TUA STIRPE. PENSACI, PRIMA DI FIRMARE PENSACI PERCHE’ ORA SEI VERAMENTE AL BIVIO, RINASCITA O ....................... QUINDI CI SENTIAMO DI CONSIGLIARVI DOPO UNA LUNGA, LUNGHISSIMA RIFLESSIONE E MOLTI MA MOLTI INTERROGATIVI, DI VOTARE COMPATTI  LEGA NORD O SE PROPRIO NON SIETE D'ACCORDO FRATELLI D'ITALIA.

 

PERCHE' NON PARTECIPEREMO ALLE POLITICHE 2018

PERCHE' NON PARTECIPEREMO ALLE POLITICHE 2018 - Unione Movimenti Liberazione

Caro mio Popolo italiano, con questa comunicazione è nostra intenzione delucidarvi sugli sviluppi politici e le intenzioni prese di comune accordo con i delegati e i movimenti aderenti al N.I.T. ( nuova italia tricolore ).

 A seguito della enorme quantità di firme con cui il popolo italiano ha espresso parere contrario allo Ius Soli, contribuendo a farlo naufragare, e a seguito della intensa attività di informazione e riunificazione dei vari movimenti nati su tutto il territorio, U.M.L. è stata addocchiata e contattata, in forma telefonica e con diversi appunamenti diretti a cui abbiamo presenziato, da esponenti politici di grosso spessore. Vista la vicinanza delle elezioni politiche di marzo, risulta inutile spiegarvi le intenzioni o su cosa vertevano gli appuntamenti. Sono rimasti dei dubbi e molte perplessità che abbiamo valutato e discusso con tutti i presidenti e delegati dei vari movimenti coinvolti, come si dovrebbe fare in un Paese realmente democratico.

 La partecipazione alle politiche prevede lo sforamento ( molto antidemocratico perché toglie il diritto di partecipazione politica a una fetta, seppur piccola, di popolazione ) del 3%. Per ovviare a questo inconveniente, negli ultimi tempi, molti movimenti stanno stringendo patti con partiti già presenti nei palazzi di potere con il miraggio di una o due poltrone.

 Nel caso questo tetto del 3% non venisse superato, i voti raccolti da una fetta di popolazione che ha posto fiducia in tale movimento, verrebbero persi e passerebbero automaticamente al candidato politico appoggiato avvantaggiando nuovamente un sistema politico corrotto e partitico a cui siamo contrari e che il nostro statuto osteggia esplicitamente. Il secondo problema, molto grosso, riguarda le tempistiche di presentazione delle liste. Da mesi cerchiamo di unirvi e solo negli ultimi tempi, con l'acqua alla gola, stiamo ottenendo dei risultati considerevoli. Purtroppo i tempi sono molto ristretti e non si farebbe in tempo a partecipare, se non con alleanze descritte precedentemente.

 Torniamo quindi al discorso precedente di coerenza politica e di correttezza nei confronti del popolo italiano.

Nonostante le alleanze ci siano e sia fattibile questa via, ci sentiamo di rifiutarle palesemente e con orgoglio. Non ci vogliamo far comprare e pilotare da nessuno della vecchia politica restando ligi ai nostri impegni e fedeli al nostro pensiero. Terzo problema. È di tipo economico. Dovete sapere che tutto il sistema politico attuale è improntato alla non partecipazione, ovvero alla limitazione massima della partecipazione politica di qualsivoglia partito di nuova nascita, movimento o esponente che faccia riferimento al popolo italiano in via diretta.

 Questo è stato ottenuto attraverso una serie di gabelle molto salate (si parla di decine di migliaia di euro) di cui, senza disponibilità, non si possono iscrivere nelle liste candidati e simboli. Altra situazione antidemocratica, visto che a mio avviso la partecipazione alla vita politica dovrebbe essere incoraggiata e gratuita. Morale della favola, 3% non raggiunto, denaro perso o addirittura regalato al sistema partitico che noi tanto osteggiamo. NOTA MOLTO DOLENTE Tra tutti i PAPAVERONI che ci hanno contattati per avere i nostri voti o il nostro appoggio, non ce n'è stato uno solo che abbia appoggiato mediaticamente ed economicamente l'ascesa del movimento o il rimborso spese per la spese per la partecipazione alle politiche. Per la serie: fate tutto voi in termini di lavoro, impegno politico, economico.... assumetevi tutto il rischio.... I VOTI A ME. - Troppo facile così, questa la dice lunga su ciò che sono le reali intenzioni degli esponenti politici. Questa è la prima comunicazione del 2018 a cui farò seguito con altre per illustrarvi la via che seguiremo. Sappiate che sarà molto più efficace di una nostra eventuale presenza nei palazzi del potere. Attendiamo in ogni caso comunicazione e partecipazione da parte di tutti i movimenti che REALMENTE (scritto in maiuscolo per motivi molto seri che vi spiegherò in secondo momento) vogliono il bene del popolo.

 Per N.I.T.

sergio ferrari Responsabile Nazionale Rapporti Esterni U.M.L.

Approvato dalla Dirigenza di Unione Movimenti Liberazione e Uniti per L'Italia